Tag: luce

Sposa del mare

Sposa del mare sei di luna virgulto della notte su per quella scia di gocce diamante, in balia dei pensieri a raccogliere cime  di stelle. E’ compendio di separazione tra gallerie da dove fuggire e muri da scavalcare è così che bianca ti stagli ad illuminare la via  per portar via la tristezza. Corpo celeste, sposa del mare ti specchi in fondo agli abissi e … [Continua a leggere Sposa del mare]

E’ tardi

E’ tardi per rincasare le ore perdute dietro macigni arsi di protervia annullate da un torbido pensare. La rinuncia è un dono da assaporare in momenti di solitudine chiassosa per contare quanti soli e quante lune sono passati attraverso la sua vita. E’ tardi per fare i conti, questo lo sa il pendolo non cessa di battere e l’eco corrisponde quanto basta per decidere. … [Continua a leggere E’ tardi]

Dentro una valigia di sogni

Guardava fuori e non sapeva darsi pace mentre le lancette segnavano cerchi sopra la linea dell’orizzonte. Avanti e indietro in uno sciocco altalenarsi con un suono che sapeva di freddo fu l’ultima volta che lo udì. Era entrata in un mondo diverso fatto di luci ed ombre calpestava un terreno non suo. Per questo armata di sogni e di una semplice valigia con le … [Continua a leggere Dentro una valigia di sogni]

Il risveglio

So cosa significa disegnare una lacrima e comprendo il significato di un sorriso mai fu tanto netto il senso di una rima. Potature necessarie di rami rinsecchiti per far rinascere germogli incontaminati nudi e vestiti di semplicità trasparente. Il risveglio in un unghia laccata di rosa ed il nuovo torna nelle mani trepidanti in quella voglia di luci azzurre e accese di crepuscoli sfogliati … [Continua a leggere Il risveglio]

Luce

Luce intorno a te e nei tuoi occhi belli non più celati dal pianto, ma dall’aurora chiamata dal sole. Un sorriso d’acqua puro e limpido come un lago nella forza dell’audacia che ti abbraccia, nella voce gentile e gitana. Ti cerchi ancora nel dolce abbraccio della luna nei petali sfiorati dal tuo amore, come quei fiori appena nati che profumano e nella Primavera risorgono … [Continua a leggere Luce]

Il ricatto dell’anello

Eccolo è lui, il principe scarlatto fiore nella mano e nell’altra una pedina gioca a scacchi e vuol farlo matto, prende a sorpresa la fata annichilita. Che regalo gli avrebbe fatto! Se da quella bocca non fosse uscito come un fulmine ben assestato dell’anello adorato il ricatto. Anche il re più blasonato deve fare i conti con il cuore e con il cervello ragionare … [Continua a leggere Il ricatto dell’anello]

Di neve e fuoco

Un gomitolo di neve e fila i giorni di bianco e oro tra lucciole vergini intorno a un falò. Il falò della vita nel calore di un fuoco che lento ridesta e culla il sorriso suo di bambina. I candidi fiocchi che ballano alla luce del giorno nel cuore arricchito di baci e dolcezza di neve e fuoco lei si ammanta di bellezza. @Patrizia … [Continua a leggere Di neve e fuoco]

Vivimi

Vivimi nell’attesa dell’incontro dove gli sguardi saranno futuro e l’ardesia si fonderà al tocco . Nubile dall’estro di un attimo m’involerò e ti planerò accanto, gli aliti si sfioreranno nel buio e la luce sarà preda del desiderio. ©Patrizia Portoghese in arte Pattyrose Tutti i diritti riservati

Ho steso un velo di luce

Ho steso un velo di luce sui vicoli bui del passato ho aperto le imposte di finestre arrugginite. Ho rivisto l’immagine chiara di un vestito bianco riposto nelle pieghe del dolore. Ho rivisto un uomo attraversare l’uscio con in braccio una sposa. Un bacio dato all’inizio di una vita che non sapevo colorata e poi sbiadita. Ho steso un velo di luce per ritornare … [Continua a leggere Ho steso un velo di luce]

Occhi grigi (A mia madre ad un anno dal suo volo… )

Ti vedo mamma ancora impressi i tuoi occhi grigi, di un colore mai visto aperti contro il soffitto. E noi TRE un’unica lacrima accanto al tuo letto nell’agonia dell’ultimo addio. E quelle mani tormentate dalla sofferenza aggrapparsi alle nostre bagnate dal dolore per quella perdita ancestrale che mai vorresti intravedere. Ora sei luce che inonda il ricordo di un ottobre sacro, altare di memoria. … [Continua a leggere Occhi grigi (A mia madre ad un anno dal suo volo… )]

Quel che resta

Sta per finire questa stagione di vita quando ero disperata e sfioravo le rose e le spine. -L’orologio non si è fermato batte la lancetta sull’ultima stella- I petali sono azzurri come singhiozzi di mare e mi allontano saltando le onde. -L’orologio conta gli ultimi secondi batte la lancetta sulla via del non ritorno- Quel che resta è un vuoto tra i capelli un … [Continua a leggere Quel che resta]

Il confine

(Foto @Pattyrose) Quel confine tra cielo e terra è una linea obliqua che si fa retta che separa l’azzurro dall’indefinito. Da uno squarcio si può vedere la luce e si ruba uno sguardo all’eternità. @Patrizia Portoghese alias Pattyrose Tutti i diritti riservati Bentrovati tutti 😀

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

Flavio Marigliani

a Life in the Theatre

spaziomemoria

styling, photography, storytelling

Py's Spaces

Just another WordPress.com site

marcello soro

Narrativa-Poesie e Sonetti

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: