Non gridare

Si avvicina la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Sui sentieri dell'anima... di Pattyrose

Non gridare

Non gridare
dammi il tempo di spiegare
non ferirmi
con parole unte di odio
dammi il tempo di parlare.

Uomo
che non vedi
oltre l’orizzonte del domani
che distruggi i sogni
di chi vuole volare
sulle note di una poesia
sulle note di una canzone.

Usi la violenza
la tua arma più efficace
il tuo ghigno micidiale,
a volte la tua mano
è un fuoco acceso.

Punti il dito
per farmi male
– patetico-
ambisci al gesto primordiale.

Il livido guarisce lento
il sorriso solo un paravento
per difendere la dignità
di un sogno,
di una donna,
di una vita.

Lugubre
resti e resterai
nei tuoi gesti sconci
nei tuoi occhi bestiali
nel tuo essere
-non essere-
sasso scagliato
contro un universo
che mai scoprirai.

Patrizia Portoghese in arte Pattyrose
Tutti i diritti riservati

View original post

Dentro e Fuori

L'immagine può contenere: 1 persona

 

Dentro e fuori

un’anima fatta di poesia

di lacrime e sorrisi,

un’avventura d’amore

per la vita.

[ Scorgo anfiteatri

e luci nella notte

sentieri d’armonie]

Dentro e fuori

merletti d’emozioni

di dolori e speranze,

un cammino tutto mio

di vita.

©Patrizia Portoghese

 

 

Cinquantadue lune

E gli anni passano… Ma i sogni non hanno età…

Sui sentieri dell'anima... di Pattyrose

52 lune

Girano verso sud
si nascondono
poi riappaiono.
E’ un incanto
vederle volteggiare
tutte insieme
in un sol giorno
che Dio ha creato.
Sono mie
della mia vita
hanno un nome,
un pianto, un sorriso.
Cinquantadue lune
rosa, ocra, bianche
come latte
appena versato.
Nere come il dolore,
nascosto negli anni andati.
Si vestono
con fuochi d’artificio
si cullano
nella ninna-nanna
di una bambina.
Si vestono
con veli di sposa
portati via dal vento.
Si ammantano
di una luce nuova
fuori dal tempo
fuori dall’inganno.
Questa vita
fatta di lune
cinquantadue,
sfaccettate nella stessa.
Si colorano d’oro
per sembrare d’avena
di grano e cobalto.
Si tingono d’azzurro
nello scintillio
di un cielo argentato.
Soffio
su queste lune
brindo ai miei anni
colmi di vita vera
appesa ad un lembo d’allegria.
Cinquantadue stille di luna
ricomposte
in un intarsio di cristallo.
E’ la visuale
dalla quale le vedo oggi
Un oggi che…

View original post 40 altre parole

Il Diario della Speranza

Risultati immagini per anna frank

 

Uno scrigno di speranza
il diario di una bambina
lasciava cadere lievi
pesanti parole
in quella stanza
mentre fuori…
Si consumava la mattanza.
Eppure leggendolo
guardando la sua foto
s’illumina il cuore
e credi nella bontà dell’uomo.
Lei guardava al cielo
tra morte e dolore
ci riusciva…
Senza rancore.
Il mondo non può
non deve scordare
ad occhi aperti deve restare.
Quella Bambina e quel Diario
un simbolo perenne
d’amore e di speranza
per non dimenticare.

L’ho scritta anni fa per te piccola Anna

©Patrizia Portoghese

Sdegno per i fatti accaduti.

Quanta cattiveria in questo mondo, quante ne dovremo ancora leggere e vedere. Prendere di mira Anna Frank, uno dei simboli dell’olocausto. Una ragazzina inerme morta nei campi di concentramento e lei che scriveva della speranza nell’uomo.
Non basta che facciate il minuto di riflessione e non mi interessa che siano una minoranza i colpevoli (che spero siano tenuti in gabbia per molto tempo…Utopia…).
Le società e i giocatori dovrebbero come atto dovuto fermarsi per una giornata ( i soldi e gli interessi già…).

 

Il rosa di Penelope

Risultati immagini per donne nella pittura violenza contro le donne

 

Penelope aveva gli occhi grandi

le ciglia ricamate d’azzurro

e la bocca rosa e carnosa.

Camminava ai bordi della via

con i lampioni a far da cornice

e le scarpe rosse consumate.

Al collo quel foulard a fiori

e la borsa di cuoio a ricordare

del ’70 le lotte e le conquiste.

Penelope aveva tanti sogni

nelle tasche allegre di ragazza

camminava ai bordi della via.

Un giorno le si schiuse il grembo

il calcio ben assestato e…

Le lacrime non rosse, ma rosa

le scesero, non un lamento.

Penelope delle mille battaglie

vittima del suo carnefice,

tra i seni un rivolo d’agata.

Il rosa di Penelope urla

negli occhi semichiusi

nella sua bellezza soffocata.

Vola nell’aria e si libra in alto

dove chiarezza e libertà

non nella carne ma nel canto,

si fanno amore per Le Altre.

Penelope e le sue lacrime rosa,

in cammino, con un fiore tra le mani

dove tutto non accade, ma rivive.

 

©Patrizia Portoghese

 

 

Un fiocco rosa

Risultati immagini per fiocco rosa tumore al seno

 

Un fiocco rosa

come un petalo che faccia da argine

alla cattiveria del mostro.

 

Che serbi il coraggio

nell’animo delle donne

e forgi la dura lotta

per l’amore della vita.

 

L’amore per la vita

conduce un fiume in piena

negli argini,

arresta l’ombra dei passi

e illumina la speranza.

 

Un fiocco rosa

come un petalo che accarezzi gli occhi

e che guardi al passato

con un sorriso sulla bocca.

 

Che sia simbolo

di rinascita a nuova vita

frangiflutti all’inevitabile.

 

Un fiocco rosa

è armatura color pastello

lucente, a illuminare il domani.

 

A tutte le Donne che hanno lottato, lottano e lotteranno contro il tumore al seno.

A quelle Donne che non ce l’hanno fatta.

 

©Patrizia Portoghese

 

Risultati immagini per fiocco rosa tumore al seno

 

Cigni di carta

Risultati immagini per cigni origami

 

Cigni di carta

sopra un lago di parole

d’increspate solitudini.

 

Come origami

bagnati d’acqua

e d’ombra di cielo,

coricati nella bellezza

d’un sole bruciato.

 

Uguali a loro stessi,

cigni di carta

nella pallida stagione

a cercare la profondità

nell’azzurro della vita.

 

©Patrizia Portoghese

C’è una luna che rapisce, sembra che ti voglia rubare l’anima.

Sui sentieri dell'anima... di Pattyrose

C'è una luna che rapisce

A contare le vene
che si disperdono nella notte
bianchi dolori
e gioie di stelle dorate.

Infilo perle e sogni
in quell’abbraccio di vita
che mi concesse
la nascita di un giorno migliore.

A cantare le nenie
che suonano fili di luna
infinite rimembranze
e storie mai dimenticate.

Rapisce allo sguardo
questa luna mai distratta
sembra che ti voglia rubare l’anima.

30 agosto 2015

Patrizia Portoghese
Tutti i diritti riservati

View original post

Le Madri

Risultati immagini per le madri

 

Le Madri

hanno mani che hanno accarezzato

piccoli cuori appena nati,

i pianti neonati diventati sorrisi.

Hanno solcato deserti

in solitudine, alla ricerca del futuro.

Le Madri

felici e disperate

hanno consumato scarpe

e bevuto grappoli di speranza,

per donare uno spicchio di eternità.

Camminano, Le Madri,

camminano e camminano senza sosta

con le spalle appesantite dai dolori,

inciampano e si rialzano, Le Madri.

Le Madri

con i cuori colmi di lacrime e rabbia

avvolte in stuoie nere,

passano la vita a chiudere gli occhi.

Le Madri

non conoscono sosta nei pensieri

eppure vendemmiano l’impossibile

e il succo d’uva splende di loro.

Sono maree di corallo, Le Madri.

Asciugano le onde dei dispiaceri per salvarti.

Le Madri

la cui vita è una canzone disperata

scritta dal destino

suonata da ciglia inumidite.

Il sole frantuma nuove albe

come noccioli di tenero pane,

Le Madri sempre lì

a soffrire e gioire, in silenzio.

Ma c’è un tempo e ci sarà, per Le Madri.

Le Madri che tempo non hanno più.

[Testamento d’autunno, un bimbo che sorride,

una goccia che cade, l’infinito che si arresta, inesorabile]

 

©Patrizia Portoghese

 

 

Fata del mare

Sui sentieri dell'anima... di Pattyrose

Fatadelmare

Per letto una conchiglia
bagnata dall’acqua,
occhi azzurri viventi
magia da sospirare.

Sei tu fata del mare
accogli i sogni
li lasci sfumare.

Accoccolata aspetti
che passi il tramonto
ti tuffi tra le onde
e nuoti giù nel profondo.

Ali d’onde a perforare
mulinelli di luce
danzando riappare.

Rinata ancora una volta
per far sognare
cuori naviganti
intrepidi amanti.

Tendi le piccole mani
racchiuse in esse
l’essenza… Del mare

Tremaggioduemiladieci

@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

View original post

Pensieri_Sparsi

L'immagine può contenere: cielo, albero, spazio all'aperto e natura

Da anni adoro ‘volare’ tra le mie passioni senza ricevere nulla in cambio se non la certezza che queste saranno bagaglio per continuare il mio viaggio su questa terra. Non ultima la soddisfazione d’incontrare Belle Persone, affascinanti nel loro essere se stesse. E’ sempre bene avere un bagaglio pieno di sogni e progetti, a qualunque età e la speranza di poterli realizzare è il motore che mi spinge ad andare avanti.
Cerco di fare del mio meglio perché ciò avvenga.
Sognate.
Progettate.
Sempre.

Pensieri_Sparsi_Di_Patty

Un’anima dentro l’altra

L’Amicizia…

Sui sentieri dell'anima... di Pattyrose

Un'anima dentro l'altra

Come una bambola
di quelle a scalare
da grande a piccola
un’anima dentro l’altra.

L’amicizia si fonde
così come la fiamma
che d’arancio consuma la cera.

Un’anima dentro l’altra
a fondersi nei sogni alati
a ringraziare l’esistenza
aspirando al senso della vita.

Riconoscere le stagioni
scisse dal tempo che passa
andare oltre il bianco e il nero.

Come una matrioska
dipinta e colorata
che non piange, ma balla
… E sorride.

Una missione di coerenza
contro il rischio d’ipocrisia
nell’identità d’ognuna
e far coro nell’armonia.

L’amicizia non chiama il giudizio
L’amicizia è speranza continua
perdona, accetta, dimentica.

E’ stima, fiducia, osservanza
è… Un’anima dentro l’altra.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

View original post

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: