Verso la luce

luce

Ritrovarsi sullo stesso cammino
a cercare un pò di pace forse
la stessa che ognuno spesso tace
pensandola lontana come un puntino.

Verso la luce d’un nuovo anno
sconosciuto dalla forma d’un punto
interrogativo senza preavviso
dalla speranza che non sia danno.

Parole che sembrano le stesse
sempre avvitate alle stesse volontà
di scoprire tacitamente nel silenzio
nell’imminente salto nella caducità.

Getto un sasso ad un passo dal nuovo
tonfo sordo che rimbomba nel ricordo
sperando di ritrovare il percorso
ancora una volta verso la luce…

Splende la Cometa

cometa

Sempre splende e splenderà
cometa d’oro tra i cieli,
a seguire il sogno d’un cammino santo.
Tra i semi un nuovo germoglio,
tra i riccioli d’un Bambino Nuovo.
Stringe il manto la Madonna,
un sospiro esce dalla bocca di Giuseppe,
mentre una Luce trascina
greggi e pastori
donne e bambini
Re e i loro doni.
La strada Santa converge
nel punto più in alto del mondo,
quasi toccasse il cielo
di quel Padre fecondo di santità.
Angeli d’ali vestiti
dalle nubi accompagnati,
nell’Alleluia risonante
da qui e per ogni dove.
L’Annuncio della rinascita
si schiude come un fiore,
tra la gioia di chi attende.
Con la speranza di chi soffre
per avere nella scelta,
un sorriso da bere
e da conservare.

Il mio augurio di Buon Natale a tutti voi

Quella Vigilia un pò speciale

S.PietroNatale

Luci nella notte di quella Vigilia un po’ speciale
che in modo diverso volemmo passare.
Decisione a cuor sereno Gesù in piazza ad aspettare.

Frugale e veloce cena, tepor di sciarpa al collo,
via a rimirar del lungo Tevere le sponde.
Dell’angelo alato il Castel abbiam ammirato.

S’apre larga la via già illuminata
voci sussurrate davanti la Capanna,
l’abete altissimo tocca il cielo.

Di bianche luci illuminato.

San Pietro maestosa qual migliore atmosfera,
in alto lassù par piccola finestra illuminata,
bimbo mio tra le braccia a indicar la luce.

Avvolge in quel momento il Santo Padre.

L’attesa è lunga, ma par poca cosa,
quando il Suo Sguardo benedice ogni persona
come se tra le mani avesse di ognun di noi il capo.

La Messa è solenne coinvolgente, a migliaia
gente si stringe per veder quel Bambino arrivar.
Si prega si canta, tutto è sereno… è di nuovo tornato.

Con la gioia nel cuore la mezzanotte abbiam passato
Sensazioni d’amore fanno eco nel cuore.

Un Natale con G.P.II

Ti cerco

presepio

Ti cerco tra la paglia

tra l’odore della luce

che intermittente

s’insinua nella mente.

Ti cerco nello sguardo

di quei figli che non ho avuto

nel pianto senza lacrime

d’un bambino abbandonato.

Ti cerco eppure già t’ho trovato

negli occhi di chi mi ama

in quelli di chi spera

forse ancora in una stella.

Ti cerco tra i frammenti

tra i ricordi d’una vita

di chi vorrebbe ancora vivere

e sa che è già finita.

Ti cerco e so che sempre ritroverò

quel visino delicato in una grotta

di cartapesta tra un bue e un asinello.

A ricordarmi che la vita è nascita

e rinascita ancora una volta.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Fari ad illuminare il mare

Enya

faro

Pensieri portati lontano
dalla brezza notturna del mare.
Voi poeti dell’anima insonne
come vele silenti nella rada,
accogliete confessioni animate
dolci prospettive d’ardori lievi.
Sentieri ascosi a celare emozioni
fin quando l’onde s’accavallano
a bagnar la sabbia dorata.
Non senti solitudine
ad alimentare sconforto,
sai d’aver un porto franco
dove ormeggiare e chiedere soccorso.
Siete come fari ad illuminar la notte
dalle coste scure l’ombra si discosta
della luna che appare maestosa
e ci fa incontrare…
Senza far rumore silenziosa e soave avanza
la vostra poesia come la schiuma candida
s’appoggia lieve alla battigia…
E t’abbraccia senza più lasciarti andare.

@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Bagliore di vita

Come un bagliore
che riflette allo specchio
una luce superiore.
Sibillini sentimenti
scivolano silenti
e li senti…
Penetrano senza far rumore
lasciano tracce d’amore.
Te ne accorgi e quasi…
ti senti migliore.
Superando difficoltà
memore la vita
sei appagato ed è
gioia infinita.
Non guardi indietro
al passato
non conta più…
La serenità dell’oggi vivila
e nel futuro proiettala.

bagliore

Solo per una notte

Mescolanza di sogni triturati
da affilate lame lucenti
schegge di vetro colorato
ad illuminare occhi aperti.
Solo per una notte
una notte sola e vera,
volare con te vorrei.
Sfuggire all’iniquità dei giorni
alternati di dolore e verità
sommersi dall’avida voluttà.
Solo per un’unica notte
stringerti tra le braccia
assaporare la gioia
d’essere amata perché viva
con le illusioni d’una bambina
che ancora crede nell’amore.
Dove sei… Cercami ancora,
per una notte… Una notte sola.

amanti

D’acqua, le maree

Su quali lidi approderà
resisteranno alle intemperie del mare,
i remi di questa fragile barca
anse in lontananza scorgerà?

Lapilli d’incandescente magma
dal cielo piovono senza sosta,
illuminano rotte tortuose
corrotte da imperante dogma.

Asperge con stelle filanti
un cielo di luci intermittenti,
mostrando vie calme verso l’eterno.

D’acqua le maree saliranno
trascinando dolcemente ciò
che il vissuto ha donato.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

marea

L’unicorno

Se fosse semplice
accarezzerei quello spicchio di luna,
terrei nel palmo della mano
un fiore di loto.
Assaporandone il profumo
tra un’emozione e un palpito.
Se fosse semplice
fuggirei a cavallo d’un sogno,
dalla criniera di cristallo.
Riflessa nel cielo
ad illuminare perenne
questo mondo.
Se fosse semplice
scriverei con una stella,
versi nella volta celeste.
Accomiatando le delusioni,
spargendo stille di luci
per confortare le sofferenze.
Se fosse semplice
se non fosse un sogno
ma solo un’onirica rappresentazione
allora si preferirei
forse viaggiare sull’unicorno.
Flebile il canto
a curare tutte le illusioni
tra le ali spumeggianti
nessuna solitudine.
Tormenti svaniscono
soli si riaccendono
tra ghiacci inamovibili
lastricati pensieri
per un sogno.
Naturalmente mio.

@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

unicorno

Un miraggio di luce rosa

Miraggio di luce
traspare tra coltri di fiori,
acceca i profumi
di giornate festive.
La fretta s’insinua tra le vie,
d’improvviso la vedo.
all’angolo di quel muro
ranicchiata nel suo guscio
di dolore tra coperte sporche
e cartoni pungenti.
E’ giovane ma invecchiata,
con la solitudine nel cuore.
Non avanzo né indietreggio,
son bloccata in una sorta di tormento.
Tra la gente che sembra non sentire
quel grido prorompente.
Nella borsa ho per caso
poesie d’amore annotato.
Il quaderno è carino
in copertina due cigni
a formare un cuore.
Con soggezione m’avvicino,
glielo porgo con dolcezza
come una rosa potessi sfiorare.
Lo vedo quello sguardo,
nei miei occhi si posa…
Come un miraggio di luce,
fra quei cartoni diventati rosa.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i dirittti riservati

Premiata al concorso “Il rifugio dei sogni”
A mirage of light pink (English version)

Mirage of light
reflected in layers of flowers,
blinds perfumes
of holidays.
Haste creeps through the streets,
suddenly I see it.
corner of the wall
ranicchiata in its shell
pain in dirty blankets
and biting cartoons.
He ‘s young but old,
with loneliness in his heart.
Do not step back or surplus,
son stuck in a kind of torment.
Among the people who seem not to hear
irrepressible cry.
In the bag I have for the case
love poems written down.
The book is cute
cover in two swans
to form a heart.
M’avvicino in awe,
I offer it to him gently
I could touch like a rose.
I see that look,
settles in my eyes …
Like a mirage of light,
among those cartoons now pink.

Winning the contest “The refuge of dreams”

miraggio

Goccia a goccia

Love Story

Goccia dopo goccia
ti voglio assaporare
risalire altopiani
fino a raggiungere il mare.
Aprire i sensi
navigare sulle onde
della passione.
Sgombro il cielo
le nubi trasparenti
come un velo.
A coprire d’incanto
la nostra unione
s’incarna…
E tutto è splendore.
Ti guardo… Mi guardi
Unica Immortale sensazione.

@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

gocciamore

Anche se

Cielo blu porpora
esanime stella
cade dolente.
Anche se
tristezza t’abbraccia
splende dolcemente.
Anche se
terra di soli
infuoca l’anima.

Cielo blu cobalto
cadente stella
illumini nuova via.
Anche se
non è più mia
splende perenne.
Anche se
tutto resta,
tristezza
ti prego
vai via.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

tristezza

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: