Il mare della vita

Schizzi di tempera azzurra
un cielo appare nitido,
sotto un immenso mare
niente di glaciale.
Cullata dalle onde
la barca va senza fermarsi.
Chiare le vele nessun’ombra
a svelare il chiarore
di quella luna ancora lì
a sonnecchiare non s’è accorta
che è ora di andare.
Vento corre e sospinge
non servono remi
solo la costanza
d’andare avanti,
senza a tutti costi…
Sapere quale sarà la mèta.
Non s’infrangono le onde
se c’è calma
se c’è quiete.
Nel mare della vita
ci si può tuffare
anche quando
non c’è salvagente

marevita

Come farfalla notturna

Le ali scure
batton frenetiche
sul vetro macchiato
Non sa perché ha volato
Solo per un giorno
per una notte
lo può fare
Cerca con tutte le forze
di non lasciarsi andare
Il destino così ha deciso
una vita breve
intensa di fatica
Come quella
di tutta una vita
vissuta a pieno
sembra in un giorno
già finita.

farfallanott

Ventitreottobreduemilanove
@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Le ali degli angeli

Vibrano come corde di violino
Melodie incantate
Suonano per sempre
Le ali degli angeli
Non si vedono
Si sentono nel cuore
Si allargano
Come quelle dei gabbiani
Sfiorano l’anima
Di chi le sente
Nel volo perpetuo
Spiriti gentili
Rinnovano l’aria
Dei comuni mortali
S’involano gaudiosamente
Felici di assaporare di nuovo
Quell’amore umano.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

angeliali

Baci a fior di pelle

bacifiordipelle

Nel profilo della luna
ho intravisto il tuo viso
com’è dolce quel sorriso
lo ritrovo ancora tra le onde
ombrose della duna.

A strapiombo sul mare
mentre l’onda plana lentamente
portata sulla sabbia dalla corrente
s’ode l’eco cantare.

Infiniti sono i momenti
d’accese tenerezze
di condivise carezze
senza ricordi di tormenti.

Dolcemente sfuma l’aurora
si spengono le stelle
baci a fior di pelle
è l’inizio di una nuova era.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Una penna tra le dita

Enya-Aldebaran

Una penna tra le dita
a scandire il tempo
della mia poesia.
Insaziabile tessitura
di parole incrociate
a schizzi d’inchiostro.
Ad affiorare pensieri
parole invadenti
senza fine.
A scorrere languida
la mente percorre
come fiume di miele.
Insaziabile la voglia
d’appuntare emozioni
dove capita
dove si vuole.
Anche il petalo d’un fiore
può essere luogo
di connessione.
Scivola lenta ma sicura
tra i cardini del cuore.
Mai immobile
leggera compone
senza sbavature.
E’ così che accade
sempre ed ovunque
come una forza nascosta
che non t’abbandona.
Il confine non esiste
tra le dita… Quella penna
volerà per sempre.

@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

penna

Sorrido al vento

Introverso è quel sentimento
perso tra miriadi di stelle.
Alla ricerca vagando
più non trovo le più belle.
Sarà un attimo che vola via
un frammento di cielo
che racchiude l’universo.
S’è perso cadendo senza far rumore
ma l’ho sentito nel profondo del cuore.
Senza illusioni di certo
sollevo il mento e sorrido al vento…
Portami con te non importa dove,
fa di me una cometa
inondala di sole…
la sua coda fiammeggiante
si vedrà in ogni dove
soprattutto nella mia mente…
Corri non fermarti vento
sono già in alto…
Non sento più il tormento.

sorridoalvento

Ancora una volta

Brividi scorrono
perlati
incessanti
voluttuosi movimenti
non àncorano
fulgida passione.
Immersi nei sensi
di un mare in tempesta
come navi alla deriva,
mai ormeggiate.
Voli di gabbiani
vorticosi a pelo d’acqua,
sembrano impazziti.
Onde fuggenti
pallido il sole,
ancora qui a scaldare…
Un cuore che amerebbe
ancora una volta.

mareamore

Haiku*Napoli

Città di luci
sorride Gennariello
gente di cuore

Un omaggio agli amici e poeti napoletani

napoli

Riflessa nella luna

Ti osservo come stessi specchiandomi
in uno specchio argentato ricolmo di stelle.

Guardo dentro di me provando emozioni
che non si cancelleranno mai.

Dentro quello specchio lunare
all’improvviso…
Lucente e spettacolare.

Sono finalmente io… Viva
protetta dalla tua luce.

riflesso

La voce del silenzio

Mi fa compagnia
è qui accanto
alla mia scrivania.
La voce del silenzio
canta melodiosa
tutto diventa fantastico.
Le mie dita tengono la penna
come bacchetta d’orchestra,
dirigo i versi
si adagiano sui fogli panna
creando poesie
nenie d’amore.
La voce del silenzio
accanto a me
vive già la prossima canzone.
Da dove venga, non so
ma s’intreccia con l’anima mia.
Un’interludio gioioso
si apre in me.

silenzio

Lo specchio

Appeso al muro stai silenzioso
Spiando i miei anni
Che passano inesorabili

Ti osservo da lontano muovendomi
Ondeggiando i capelli ancora corvini
Profumati d’essenza ambrata

Stringendo forte le mani affusolate
Mi avvicino senza timore
So già cosa rivelerai

Non mi fai paura
Il tempo che passa mi scivola sulla pelle
Come acqua sorgiva sulla roccia

Mi guardi ti guardo
Invisibili linee attraversano il mio viso
Bello ed espressivo

Il tempo mi è amico
Sono la stessa di sempre
Solo più bella e matura

Arricchita dall’esistenza
In tutte le sue sfaccettature
Piacevoli e non

Rimango sorridente
Davanti a te
Specchio della mia vita.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Il testo “Lo specchio” di Pattyrose è il componimento vincitore del concorso “Suggestioni d’immagini” per la sezione Poesia del sito web Altramusa; l’opera a cui l’autrice si è ispirata è un’opera di Paolo de Maio.
lospecchio

Haiku*Conchiglia

L’eco del mare
ascolto silenziosa
conchiglia bianca

conchigliabianca

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: