La donna che sono


La donna che sono

So tutto di me stessa
rivolto le pagine di vita
i fogli bianchi e neri
mentre il cielo ascolta.

Quando il pensiero
vola troppo in alto
chiudo il libro che ho aperto
mentre la luna complotta
di spogliarsi e diventar poesia.

Una nenia dolce mi coinvolge
mi sorprende ed io, m’innamoro
e mi ammanto di bellezza
quella interiore e luminosa.

E’ il grande coraggio, non mio
ma delle donne che conoscono
lo spazio libero in un cono d’ombra.

So tutto di me, di me…
degli errori non voluti
di quelli mai commessi
dell’amore, a piene mani, regalato.

Mi dono una rosa, accendo il cuore,
nella luna vestita a festa, la donna che sono.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

2 Comments on “La donna che sono

  1. Lo specchio dei propri pensieri, esattamente quello che siamo.
    Non è facile accettare quello che lo specchio ci riflette ma tu lo scrivi e descrivi benissimo.
    Un sorriso e buon weekend 🙂

    Silvano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

Flavio Marigliani

a Life in the Theatre

An Author's Life

And as imagination bodies forth The forms of things unknown, the poet’s pen Turns them to shapes and gives to airy nothing A local habitation and a name. – William Shakespeare

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: