Gli occhi di Sofia (A Sofia Loren)


Gli occhi di Sofia

Culle d’amore gli occhi di Sofia
storia di una donna fatta universo
nei fiati rubati al grande Marcello.

In quella corsa di urla gridate
che ancora mi strazia il cuore
a terra una figlia violentata.

Sei ‘La Ciociara’ per eccellenza
muovi i passi nell’eleganza e oltre
alzi la statuetta al cielo
nell’orgoglio tutto italiano.

Popolana e altera hai mostrato
che donna non è solo un vanto
ma la forza prorompente d’un canto.

Quel canto tra dramma e romanticismo
tra una risata e un delirio
nella scena come nella vita,
madre, moglie, attrice, stella.

E brilli nei vicoli partenopei
dove nascesti già prescelta dagli dei
per la tua bellezza prorompente
per quel decolletè tanto sensuale
in quel passo sfrontato e inusuale.

Gli occhi di Sofia, due fiordi
dove gli uomini annegano i desideri
dove non c’è spazio per le sirene.

In simbiosi con l’indefinito colore
tra velluto e seta hanno regalato baci
con amore, pane e tanta fantasia.

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Edita nella mia nuova silloge di prossima uscita, interamente dedicata alla Donna —<<–<<((§)

One Comment on “Gli occhi di Sofia (A Sofia Loren)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

Flavio Marigliani

a Life in the Theatre

An Author's Life

And as imagination bodies forth The forms of things unknown, the poet’s pen Turns them to shapes and gives to airy nothing A local habitation and a name. – William Shakespeare

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: