Litigi

Le due di notte. Ormai da mesi il clima era arroventato, un ferro da stiro avrebbe fatto un baffo anche ad una camicia sulla quale fosse stato lasciato anche un paio di giorni. Bastava un motivo insignificante, il nulla perché s’inalberasse e come sempre lei era il parafulmine della sua rabbia, dei suoi dolori. Accese la luce nella camera da letto. “Alzati! Dobbiamo parlare!”. Stremata dai furiosi litigi, con gli occhi stanchi e pieni di lacrime, disse no. Proprio non ce la faceva più a sopportare. Anni difficili, di dolore per la perdita della sua famiglia, tutta. Leila gli era stata accanto, sempre, soffrendo con lui. Confortando le sue pene, il suo difficile vivere la situazione. Dopo i patimenti, lei sua moglie, la sua donna, meritava di essere vista diversamente. Ma Leila non aveva capito, non aveva capito… Luca non l’amava già più, da tempo. Un grande errore. Ma lei lo amava troppo, invece, non si rendeva conto che la luce si stava spegnendo, la luce dell’amore nella quale aveva sempre creduto. Un giorno Luca disse “Mi sento sull’orlo di un precipizio e se mi giro non vedo nessuno… Sono rimasto solo…” – Leila rispose “Non vedi nessuno?… Ci sono io… E i nostri figli. Noi siamo la tua famiglia, guarda noi!” Era in preda ad una profonda depressione e tutti gli sforzi di farlo ragionare sfumarono in altre discussioni e litigi. Leila lo sapeva, non voleva ammetterlo a se stessa. Era stato sempre un uomo tormentato. Eppure si erano amati, fin da quella estate del 1979. Due anime belle e giovani. Si era creata quell’alchimia particolare, si chiamava amore. In quella serata calda, in quell’agosto dai contorni d’arancio e rosa, un bacio scandì l’inizio di una nuova vita. Avevano tutti e due diciotto anni.

Le tre di notte. Ormai non si dorme. I passi frenetici, la voglia di urlare e vomitare la sua rabbia incontrollata. E i figli ad ascoltare. I figli… Quei figli, voluti ad ogni costo. Adottati, entrambi, seppur con storie differenti… (Continua)

@Patrizia Portoghese alias Pattyrose
Tutti i diritti riservati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: