Greta tra le fate


Sui sentieri dell'anima... di Pattyrose

Enya-Wild child

Un punto colorato
risalta dal grigio contorno
tra affamati e spenti visi.
Mentre nasce il giorno
della luna e delle stelle
il mesto ritorno.
Corre Greta lontano
tra fate e fiori
tra foglie
che solo da morte
possono volare.
Esistono le fate?
Certo che si!
Nascono ogni momento
dai sottili frammenti
del sorriso di un bambino,
dalle pure lacrime
d’un neonato.
Libere creature senza tempo
non come l’uomo
che di sè stesso fa strumento
per ferire,
per smarrirsi.
Solo i migliori troveranno
quel percorso che sia degno.
Oh fate che incarnate
bellezze naturali
dei sentimenti quelli più dolci,
resistete alle asperità…
Ciò solo se l’uomo le preserverà.
Corri Greta corri dalle tue fate.

@Pattyrose
Tutti i diritti riservati

fate

View original post

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

Flavio Marigliani

a Life in the Theatre

An Author's Life

And as imagination bodies forth The forms of things unknown, the poet’s pen Turns them to shapes and gives to airy nothing A local habitation and a name. – William Shakespeare

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: