Dolce come il fiele
hai pervaso d’ombre
il tuo e l’altrui destino.
Gonfio di miele,
sputato su un vestito
non ocra né bianco
ma tinto di rosa antico.
Cucito sul cuore
con rammendi bislacchi,
hai rubato sogni alle fate.
Piccolo elfo
dalle mani bianche
guarda dentro
i tuoi occhi azzurri,
amerai davvero?
In una pozza d’acqua
riverbera il sorriso
di una lacrima gettata
in un pozzo d’alabastro.
Ristagna la pozione
di erbe e tormenti
sulla cresta della montagna.
S’ode un canto,
arriva dal profondo dei boschi
e s’eleva eterno, per dimenticare.

©Patrizia Portoghese

One Comment on “Un canto per dimenticare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Associazione Culturale 'Divagazioni D'Arte'

L'Arte è voglia di emozionare qualunque sia la forma usata per esprimerla

PRISMA , IL CORO CHE BALLA.

Il sito del Coro Prisma: realtà musicale romana che si occupa di intrattenimento musicale con canti folk e popolari.

Curvy Pride Blog

❤ Next Flash Mob Coming Soon // Follow us: #curvypride #beautyhasnosize ❤

La mia camera con vista

Un bel posto da dove guardare il mondo

La Grande Concavità

Scritti spazzatura sulla musica rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: